Siamo in Osteria

"Succede inevitabilmente che ognuno si circondi delle persone che più gli assomigliano e che finisce per frequentare quei posti che sono lo specchio di se stessi. Il tempo ha fatto in modo che l’osteria diventasse una nostra pendice, una nostra continuazione, tutto questo è inevitabilmente il risultato di tanta sincerità, quella necessaria a non far a cazzotti con noi stessi."

Gustare

Lavorare con cibo e vino è strano, è strano delimitare la professionalità in questo settore perché tutti abbiamo quotidianamente a che fare con il cibo e tutti ci sentiamo liberi di dare un valore a chi lo fa per mestiere.

La naturale e corretta evoluzione in questo periodo storico è quella di non essere pretenziosi, ma di riportare con rispetto assoluto quello che più di tutto ci ha fatto stare bene da bambini, la cucina della nonna, calda, carica di amore, semplice ma sapiente.

Tutto questo è il vero gustare.

Vivere

L'osteria va vissuta, sembra scontato ma è la base, va vissuto il quotidiano, sentirsi liberi da giudizi, seduti al banco oppure in tavola con gli amici, liberi dalla quotidiana routine, vivere l'osteria è anche litigare con l'oste per poi brindare alla vita, vivere l'osteria è poter dire liberamente quello che si vuole, vivere l'osteria significa vivere il presente senza ancorarsi al passato o sentirsi oppressi dal futuro.

Vivere è osteria.

Condividere

Circondati da un mondo frenetico, ingobbiti davanti a pc e telefoni, con il pollice opponibile come muscolo più sviluppato, con la convinzione radicata che la condivisione sociale sia uno scambio di .jpeg sulle piattaforme digitali ci siamo dimenticati di essere umani.

La condivisione in osteria è fatta da scambi di sguardi, risate, bevute offerte e opinioni senza filtri, esattamente come dovrebbe essere la vita secondo noi.

La nostra storia

La nostra storia

Osteria Enoteca della Vigna nasce a fine dicembre 2016 dall'idea quasi goliardica di Giovanni Merlo e Stefano Pian, rispettivamente chef e sous chef del ristorante La Paterna.

L'idea è stata da subito quella di creare un posto informale dove tutti potessero sentirsi a casa, dove il filo conduttore è la buona materia prima preparata con semplicità e rispetto delle tradizioni, dove poter incontrare vini talvolta poco conosciuti ma carichi di sincerità, la stessa che fa da filo conduttore ogni sera tra i tavoli dei commensali. Il motore è la passione e l'affiatamento sviluppato in anni di collaborazione ed esperienze.

L'auspicio è che questo possa essere il luogo di tutti e dove tutti possano sentirsi parte della nostra famiglia.

Siamo noi

la nostra forza è la passione per quello che facciamo
Chihiro
Chihiro
Aiuto cuoco
Satoshi
Satoshi
Chef
Elisa
Elisa
Cameriera
Alessandro
Alessandro
Aiuto cuoco
Stefano
Stefano
L'oste

About

 

“Osteria enoteca della vigna” nasce a fine 2016, nasce con lo spirito goliardico e giovanile che ne caratterizza i soci.

Giovanni Merlo, già titolare del ristorante “la Paterna” e Stefano Pian, al tempo sous chef nello stesso ambiente.

La nostra missione è rendere materiale l’idea di Osteria che molti hanno ma che di fatto manca nel territorio, e cioè un ambiente dove ci si possa sentire a casa senza mediazioni di alcun tipo ma con la naturale propensione sviluppata in anni di lavoro nella ricerca, sia di materie prime da servire in tavola o al banco, sia di vini, vini che hanno tutti come comune denominatore la sincerità del produttore.
 
Ecco che “dal dire al fare” passa davvero poco, esattamente in linea con le personalità dei soci, poche parole e tanti fatti.
 
Da un lato una cucina dinamica che muta quotidianamente, rispettosa della territorialità e con qualche eccesso, poche cose fuori dall’ordinario ma studiate e pensate a dovere, pasta fatta in casa, pescato del giorno e tanta tanta tradizione, quella che ricorda a tutti la cara vecchia nonna.
 
Dall’altro il buon vino, non solamente etichette blasonate, ma vini che portano con se i ricordi di degustazioni e degli scambi di opinione con i produttori stessi, va da se che in osteria si trovano per lo più etichette di piccoli produttori, sinceri e di passione per il proprio lavoro.
 
Il risultato è un osteria semplice, senza pretese, con buon cibo e buon vino dove ogni ospite possa sentirsi a casa sua e dove il buon umore è il pane quotidiano.